Omicidi in si minore diventa una graphic novel

Il fortunato romanzo d’esordio di Davide Bottiglieri diventa una graphic novel a cura del fumettista Salvatore Parola.
Sarà sempre la casa editrice Les Flaneurs Edizioni a pubblicare l’albo, previsto in uscita nei prossimi mesi.

La notizia è stata lanciata ufficialmente ieri pomeriggio, in concomitanza della pubblicazione di un video-format a puntate con tutti i retroscena del progetto.
Di sotto il primo episodio.

Annunci

L’angolo delle parole recensisce Prove per un requiem

Grazie a Maria Capasso per questa bellissima recensione. Eccone un estratto!

“Davide riesce a ricollegare tutti gli eventi e i personaggi alla perfezione, aprendo la porta… chiusa dal finale che ti lascia con una sola e semplice domanda: quando potrò aprire la porta e sapere cosa si nasconde nel prossimo libro?
Perché una porta? Perché il modo in cui Davide termina un romanzo, mi dà l’idea di qualcuno che chiude la porta, col l’intento di farsi notare per poi lasciarti fuori e farti entrare quando vorrà.”

Clicca [QUI] per leggere l’intera recensione!

DSCF0409

 

CinemAzioni per i diritti sociali

15-16-17 marzo: weekend di dibattiti, seminari, proiezioni cortometraggi, incontri con artisti e tanto altro!
Tre giorni, tre argomenti principi e sottotemi sviscerati in ogni modo con contaminazioni artistiche d’eccezione!
Progetto ideato e realizzato da Matteo Zoccoli, Lorenzo Forte, Davide Bottiglieri e Luigi Di Domenico, con la collaborazione del Comitato Salute e Vita, l’Associazione Salute e Vita e l’Associazione Solidalis.

 

Gialloecucina recensisce Omicidi in si minore

“Nella scena iniziale viene descritta l’ennesima esecuzione capitale alla quale assiste, oltre a tutto il paese, anche l’ispettore Ljudevit Alecsandri; da qui inizia una storia narrata in maniera magistrale da Bottiglieri che, attraverso l’indagine per scoprire l’identità di un sadico e geniale serial killer, racconta di come un tempo le superstizioni e la credenza dell’esistenza del demonio, in un piccolo paese chiuso e arretrato, influenzassero la vita e i pensieri dei loro abitanti.”

Clicca [QUI] per leggere l’intera recensione!

Clicca [QUI] per ascoltare l’audio recensione!

DSCF0408

Prove per un requiem premiato a Tivoli

A meno di un mese dalla pubblicazione, il neonato della Les Flaneurs Edizioni si prende la prima soddisfazione.

imageedit_1_9296129308
Sabato 26 gennaio, infatti, è rientrato tra i finalisti del Premio Letterario Residenze Gregoriane 2018 la cui cerimonia di premiazione si è tenuta presso le Scuderie Estensi di Tivoli.
premio
Di seguito le motivazioni:
“Il talentuoso Autore Davide Bottiglieri, si presenta con una nuova e riuscita opera -Prove per un requiem-, di fatto sequel del primo e fortunato romanzo in cui non smentisce doti di vero romanziere. La narrazione sempre accurata nel lessico mai stridente e inappropriato, insiste efficacemente nelle atmosfere e nelle ambientazioni dal fascino gotico-noir del tema storico- poliziesco, ricco di improvvisi sviluppi che mantengono sempre vivo e alto l’interesse del lettore. Lo scrittore nel nuovo episodio, ci conduce nei misteri della Vienna di fine ‘700, muovendosi con superate capacità di narrazione immedesimante. Quando si scorgono richiami e analogie con la settima arte (il cinema), non si può fare a meno di immaginare possibili trasposizioni per sceneggiature cinematografiche di questa ottima prova letteraria.”

Successo per la presentazione di Prove per un requiem

Grande riscontro per la presentazione del thriller Prove per un requiem, svoltasi venerdì 25 gennaio.
Tra pipe e sigari, nella suggestiva tabaccheria Stil di Fumo di Salerno, Davide Bottiglieri – accompagnato dai bravissimi Giorgio Di Fusco e Salvatore Savino – ha trasportato i presenti, attraverso un abile storytelling, nell’intrigante Vienna settecentesca, palcoscenico della nuova avventura che vede protagonista il giovane ispettore Ljudevit Alecsandri.
Molto gradito il cognac rumeno offerto dallo scrittore durante la presentazione. A breve le prossime date.

stil di fumo 25-1-19